Una rivista per DOC(K)S

Una rivista per DOC(K)S.

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

eBook di filosofia: G. Leopardi, Operette morali

Originally posted on bibliofilosofiamilano:

Leopardi_lolli

Giacomo Leopardi, Operette morali

In questi anni egli porta alle ultime conseguenze il suo pessimismo. L’infelicità umana non è frutto di contingenze particolari a questo o a quell’uomo; e neppure nasce, come aveva creduto in un primo tempo per influsso dei pensatori settecenteschi, da situazioni storiche, dal prevalere della ragione sulla fantasia per effetto dell’avanzare della civiltà, del costituirsi degli uomini in società, che necessariamente tarpa le ali alla libertà e alla spontaneità individuale; ma è una legge di natura, alla quale nessun uomo in nessun tempo, anzi nessun essere può sottrarsi. È quello che gli studiosi chiamano il “pessimismo cosmico” leopardiano. L’uomo non cerca altro che la sua felicità, l’amor sui è l’unica molla della vita; e tuttavia la natura non si propone la felicità degli individui, ma tende soltanto alla propria conservazione, per la quale come sono necessarie le nascite così sono necessarie le morti. La vita…

View original 840 altre parole

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Sui gruppi di elite: Bilderberg, Trilaterale & c. (Parte 2)

Originally posted on Maverick:

copertinaBilderbergUna discussione che sul web prende direzioni multiple e mai totalmente convincenti. Ora un libro diun ricercatore italiano esplora il mondo delle elite del capitalismo transnazionale in modo piuttosto esaustivo ma senza dissipare ogni dubbio dei “complottisti”. In ogni caso, una materia da prendere molto sul serio soprattutto da parte di chi fa lotta politica.

Chi è incline a scoraggiarsi non legga questo saggio di Domenico Moro “Il Gruppo Bilderberg” (Aliberti, 2014). Perchè la dimensione del potere di chi in qualche misura governa, o tenta di governare, le sorti del mondo è enorme e potrebbe instillare nei fragili l’idea che ribellarsi può forse  essere giusto ma in definitiva inutile. In ogni caso, è bene conoscere la controparte per prenderne le misure e decidere cosa e quanto convenga fare e questo libro serve ottimamente al proposito.

Generalmente, nella conoscenza diffusa, si tende ad attribuire tutti i mali che…

View original 2.950 altre parole

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Thinking dangerously in an age of political betrayal

Originally posted on Philosophers for Change:

storm0

by Henry A. Giroux

Thinking is not the intellectual reproduction of what already exists anyway. As long as it doesn’t break off, thinking has a secure hold on possibility. . . . Open thinking points beyond itself. — Theodor Adorno

That is, there are no dangerous thoughts for the simple reason that thinking itself is such a dangerous enterprise. . . . nonthinking is even more dangerous. — Hannah Arendt

Thinking has become dangerous in the United States. As Paul Stoller observes, the symptoms are everywhere including a Texas GOP Party platform that states, “We oppose teaching of Higher order Thinking Skills [because they] have the purpose of challenging the student’s fixed beliefs and undermining parental control” to a Tennessee bill that “allows the teaching of creationism in state’s classrooms.”

At a time when anti-intellectualism runs rampant throughout popular culture and the political landscape, it seems imperative to once again…

View original 4.694 altre parole

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Noam Chomsky: Surviving the 21st Century

Originally posted on Philosophers for Change:

Noam Chomsky (2014): “Surviving the 21st Century”

flag1.1

Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivs 3.0 Unported License.

View original

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Contro la DEFORMA RENZI

Originally posted on NESSUN DORMA:

TORINO – “MANIFESTO DEI 500″ LANCIA APPELLO ALLA MOBILITAZIONE UNITA PER IL RITIRO DEI PROVVEDIMENTI REAZIONARI SULLA SCUOLA ANNUNCIATI DAL GOVERNO RENZI

In pieno luglio, da Roma a Milano, da Torino a Napoli, da Genova a Cosenza, gli insegnanti, le associazioni, i comitati convocano in tutta urgenza assemblee, riunioni, prime manifestazioni, mentre le dichiarazioni sindacali si moltiplicano di fronte all’annuncio dell’imminente uscita di un disegno di legge delega da parte del governo Renzi.
Mai un governo era riuscito a scatenare questa reazione in piene vacanze!
Riuniti oggi a Torino in 50 insegnanti di 22 Istituti affermiamo chiaramente: questa reazione è assolutamente giusta e necessaria perché, dopo quindici anni di colpi tremendi, l’attacco che i media hanno annunciato va ora al cuore della scuola perché mira a distruggere l’essenza della professione insegnante e il contratto nazionale che la regola.

Nel…

View original 1.040 altre parole

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

(121) Facebook

(121) Facebook.

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento