COME INIZIARE UN NUOVO ANNO DI LOTTE CONTRO “LA CATTIVA SCUOLA”

Originally posted on Cobas Scuola Palermo:

COME INIZIARE UN NUOVO ANNO DI LOTTE CONTRO

LA CATTIVA SCUOLA”

Abbiamo fatto di tutto per bloccare “La Cattiva Scuola” di Renzi, ma alla fine questo Parlamento – eletto con una legge che la Consulta giudica “incostituzionale” – ha approvato la L. n. 107/2015. Ancora una volta il “Palazzo” ha dimostrato tutta la distanza, se non il disprezzo, nei confronti di lavoratori, studenti, genitori e cittadini che nell’ultimo anno si sono unitariamente opposti a questo catastrofico progetto che la maggioranza dei deputati e dei senatori ha servilmente approvato.

Ma, persa questa battaglia, dobbiamo comunque continuare a contrastare la guerra dichiarata alla Scuola Pubblica dal Governo e dai suoi sostenitori e dal 1° settembre lo scontro si dovrà intensificare all’interno delle scuole e nella società, in forme diffuse, profonde e, speriamo, ancora unitarie, per ostacolare l’attuazione della “Cattiva Scuola”. Abbiamo individuato alcune priorità.

RESISTENZA E BOICOTTAGGIO NELLE SCUOLE

  • Tra la…

View original 524 altre parole

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

eBook di filosofia: A Civita, Bibliografia degli scritti di Enzo Paci

Originally posted on bibliofilosofiamilano:

paci

Alfredo Civita, Bibliografia degli scritti di Enzo Paci, Firenze, La Nuova Italia, 1983

“All’elaborazione, in ambito torinese, dell’esistenzialismo come fenomenologia della ragione trascendentale e storico-sociale, quale è quella proposta da Chiodi, trova un analogo filosofico – questa volta in ambito milanese – nell’itinerario di Enzo Paci (1911-1976). Tra gli allievi di Antonio Banfi, Paci rappresentava per così dire la posizione maggiormente ‘esistenzialistica’, nutrita di grande ammirazione per l’esistenzialismo positivo di Abbagnano, tanto da non approvare il passaggio di quest’ultimo al neoilluminismo. In Pensiero, esistenza e valore (1940) Paci mostrava una particolare attenzione all’irriducibilità dell’individuo di fronte all’essere, interpretato come ‘valore’, e insieme all’irriducibilità della filosofia rispetto alle scienze, dal momento che nessuna scienza potrà conoscere adeguatamente il rapporto tra esistenza e valore. Al tempo stesso, però, egli sentiva il bisogno di salvaguardare la filosofia dall’utilizzo sbagliato che ne facevano, da una parte, i cattolici (che partivano dal presupposto di…

View original 744 altre parole

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

eBook di filosofia: F. Fanon‬, Black Skin White Masks

Originally posted on bibliofilosofiamilano:

images

Frantz #‎Fanon‬Black Skin White Masks

“Durante il suo soggiorno in Francia Fanon scrisse il suo primo libro “Peau noire et masques blancs”, un’analisi degli effetti della soggiogazione coloniale sulla psiche umana, in particolare descrive la sua personale esperienza di intellettuale di colore immerso in un contesto bianco ed elabora, in questa opera che è a metà strada fra un saggio di analisi ed un manifesto, le modalità attraverso le quali le relazioni fra colonizzatore e colonizzato vengono, per così dire, normalizzate dalla psicologia e dalla cultura. Fanon, che, per cultura e istruzione, si riteneva un francese a tutti gli effetti, evidenziò tutto il suo disorientamento causato dal razzismo francese provato sulla sua pelle. Secondo Fanon, il linguaggio assume un ruolo importante nella formazione di una coscienza e di una consapevolezza individuale, quindi esprimersi in lingua francese vuole significare l’accettazione, volontaria o coercitiva, della cultura francese, comprendente l’identificazione…

View original 38 altre parole

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

eBook di filosofia: Martin Heidegger, Gesamtausgabe (Tutte le opere pubblicate 2015)

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Plotinian Bibliography: una bibliografia online aggiornata su Plotino

Originally posted on bibliofilosofiamilano:

plotino

Plotinian Bibliography è il sito che riporta la bibliografia su Plotino curata da Richard Dufour.

La bibliografia aggiorna il testo curato dallo stesso autore pubblicato nel 2002 (Plotinus.  A Bibliography 1950-2000, Leiden, Brill) e riporta indicazioni di edizioni/traduzioni di opere di Plotino e articoli e saggi sul pensatore.

View original

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

eBook di filosofia: Plotino, Enneadi

Originally posted on bibliofilosofiamilano:

220px-Plotin

Plotino, Enneadi

Fino all’età di 49 anni ca. Plotino non scrisse nulla, fedele all’accordo stipulato con i suoi sodali per cui non avrebbe rivelato niente della filosofia del maestro Ammonio. Compose successivamente 54 trattati, raccolti da Porfirio in sei gruppi di nove scritti ciascuno, le Éννεάδες (Enneadi, ➔), pubblicati secondo un criterio sistematico e non cronologico; la prima enneade riguarda l’individuo, la seconda e la terza sono dedicate al mondo sensibile, la quarta all’anima, la quinta all’intelletto, la sesta all’Essere e all’Uno. Il neoplatonismo plotiniano, che del sistema platonico riprende specialmente le formulazioni più tarde, sviluppa l’idea della discesa graduale dal divino al mondano, ma cercando di eliminare da quella idea ogni elemento contrastante con il dogma fondamentale della teologia classica, e cioè con l’idea della perfezione immobile e inattiva di Dio. In esso perciò il concetto della creazione appare sostituito da quello dell’emanazione, cioè del singolare processo per…

View original 1.165 altre parole

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Renzi e i cavalli di Caligola

Originally posted on Il Blog Di Giuseppe Aragno:

caligolaOra la legge consente a Renzi di uccidere la scuola e il fondo è ormai vicino. Lo sappiamo probabilmente sin dal lontano 12 dicembre del 1969, da quando giornali e telegiornali hanno preso a narrarci una storiella sedativa: dopo Piazza Fontana, Pino Pinelli – guarda caso, un anarchico – aprì una finestra della Questura di Milano e si lanciò nel vuoto, annunciando la morte dell’anarchia. Col tempo l’esito delle indagini è diventato verità di fede: si trattò di un «malore attivo». Un malore che non aveva precedenti e non ha avuto poi seguito, perché mai nessuno era morto così e a nessuno è più accaduto dopo. Il circo mediatico, però, storicamente sensibile alle ragioni del potere e geneticamente reticente, ha scelto di portarsi dentro i dubbi mai espressi finché la malattia d’un tratto è esplosa. La diagnosi ormai parla chiaro e la prognosi è disperata: elettroencefalogramma piatto e coma irreversibile.

View original 842 altre parole

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento