Io sono stato assolto, ma la fabbrica della morte funziona così

Il Blog Di Giuseppe Aragno

scansione0001Questo documento apre il misterioso fascicolo che contiene gli atti istruttori di un processo penale a mio carico. Non entro nel merito. Dico solo che non c’è numero di protocollo e i dati copiati dalla mia carta d’identità, non sono esatti. Io non abito a quell’indirizzo e sulla mia tessera, il n. 2 non c’è. Se fossi stato identificato col mio documento, il mio indirizzo sarebbe stato un altro: Via Saverio Altamura is. 22. Sono stato io a dire agli agenti che quello sulla tessera era un indirizzo inesatto e così è comparso il n. 2. In quanto alla frase conclusiva del verbale – “A questo punto, presumo, un ufficiale mi invitava a seguirlo per poter procedere a quanto da me chiesto” – non ha senso. uno sa bene, infatti, perché si trova in un ufficio di Polizia Giudiziaria e non avevo nulla da presumere; nessuno mi aveva invitato. Mi…

View original post 855 altre parole

Annunci

Informazioni su stefanoulliana

I'm a teacher in philosophy, history and humanities in the italian public schools. My interests are: philosophy, history, politics, sciences, arts.
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...