eBook di filosofia: A Civita, Bibliografia degli scritti di Enzo Paci

bibliofilosofiamilano

paci

Alfredo Civita, Bibliografia degli scritti di Enzo Paci, Firenze, La Nuova Italia, 1983

“All’elaborazione, in ambito torinese, dell’esistenzialismo come fenomenologia della ragione trascendentale e storico-sociale, quale è quella proposta da Chiodi, trova un analogo filosofico – questa volta in ambito milanese – nell’itinerario di Enzo Paci (1911-1976). Tra gli allievi di Antonio Banfi, Paci rappresentava per così dire la posizione maggiormente ‘esistenzialistica’, nutrita di grande ammirazione per l’esistenzialismo positivo di Abbagnano, tanto da non approvare il passaggio di quest’ultimo al neoilluminismo. In Pensiero, esistenza e valore (1940) Paci mostrava una particolare attenzione all’irriducibilità dell’individuo di fronte all’essere, interpretato come ‘valore’, e insieme all’irriducibilità della filosofia rispetto alle scienze, dal momento che nessuna scienza potrà conoscere adeguatamente il rapporto tra esistenza e valore. Al tempo stesso, però, egli sentiva il bisogno di salvaguardare la filosofia dall’utilizzo sbagliato che ne facevano, da una parte, i cattolici (che partivano dal presupposto di…

View original post 744 altre parole

Annunci

Informazioni su stefanoulliana

I'm a teacher in philosophy, history and humanities in the italian public schools. My interests are: philosophy, history, politics, sciences, arts.
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...