Sì, mangiare: un racconto (semi)serio dei temi di Expo attraverso il cinema di fantascienza

OggiScienza

90x150 banner 2

STRANIMONDI – Dopo 184 giorni anche la favola di Expo è arrivata alla sua conclusione. C’è stato il dramma, con il rischio che saltasse tutto per colpa delle mazzette e dei ritardi. C’è stato un primo personaggio che ha deciso che questa ondata di male doveva essere combattuta e che l’umanità… ehm, che l’Italia ce l’avrebbe fatta, perché “un’occasione così è da portare a casa”. Quindi sì è manifestato il vero eroe, un uomo meno noto e meno abituato alle imprese eroiche, un eroe più schivo, che però ha traghettato la ciurma verso lidi più sicuri. Certo, ci sono state tensioni, al pensiero che comunque il popolo, sotto forma di pubblico più o meno pagante, non lo avrebbe seguito. Invece, l’esercito si è andato infoltendo fino alla fine, verso quella battaglia finale in cui anche il dio danzante Bolle è intervenuto in prima persona. Dramma, climax e scioglimento finale, e…

View original post 1.362 altre parole

Annunci

Informazioni su stefanoulliana

I'm a teacher in philosophy, history and humanities in the italian public schools. My interests are: philosophy, history, politics, sciences, arts.
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...