Il gemello della Terra a portata di sonda

OggiScienza

122409_web Attorno alla stella Proxima Centauri orbita un pianeta roccioso potenzialmente abitabile, ad appena 4,2 anni luce dalla Terra. Crediti immagine: ESO/M. Kornmesser

SCOPERTE – Dopo le voci circolate nei giorni scorsi, finalmente è arrivato l’annuncio ufficiale: Proxima Centauri, la stella più vicina alla Terra, ha un pianeta roccioso potenzialmente abitabile. La notizia è stata pubblicata oggi sulla rivista Nature ed è il frutto della campagna osservativa Pale Red Dot che ha visto l’importante coinvolgimento dell’ESO (European Southern Observatory). Il pianeta è stato chiamato Proxima b, ha una massa stimata simile a quella terrestre e orbita in circa 11 giorni attorno alla sua stella.

La scoperta era stata anticipata dal settimanale tedesco Der Spigel, grazie a una fuga di notizie ed è di quelle che fanno rumore. Il pianeta infatti su scala astronomica si trova letteralmente alla porta a fianco. La stella attorno a cui orbita, Proxima…

View original post 1.160 altre parole

Advertisements

Informazioni su stefanoulliana

I'm a teacher in philosophy, history and humanities in the italian public schools. My interests are: philosophy, history, politics, sciences, arts.
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...