Mary Leakey e le scoperte sull’origine dell’uomo

OggiScienza

Crediti immagine: Smithsonian Institution

IPAZIA – Fino agli anni Cinquanta del secolo scorso, i paleoantropologi credevano che la specie Homo sapiens si fosse evoluta in Europa o in Asia a partire da 60.000 anni fa. Oggi sappiamo che la nostra storia è molto più antica e affonda le sue radici in Africa, dove i nostri progenitori vissero per milioni di anni e in cui sono stati rinvenuti i resti fossili – risalenti a circa 2,5 milioni di anni fa – di Homo habilis, la prima specie di ominide appartenente al genere Homo. La scoperta avvenne nei primi anni Sessanta nella gola di Olduvai, nel nord della Tanzania, a opera dei coniugi Leakey. Mary Leakey è stata, al pari del marito Louis, una delle figure più importanti della paleoantropologia mondiale. A lei si devono numerose altre scoperte, fondamentali per ricostruire il complicato puzzle dell’evoluzione umana. Nel corso…

View original post 811 altre parole

Annunci

Informazioni su stefanoulliana

I'm a teacher in philosophy, history and humanities in the italian public schools. My interests are: philosophy, history, politics, sciences, arts.
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...